La ragazza con l’orecchino di perla

La ragazza con l’orecchino di perla

Fasi della pittura della ragazza con l’orecchino di perla di Vermeer.

Ho ultimato l’opera usando la tecnica dei pittori fiamminghi. Le immagini del quadro che troviamo ora sul web sono le più recenti dopo il restaturo di Bologna. La tecnica usata dal pittore prevedeva una pittura a chiaroscuri monotonale, seguita poi dalla pittura a velature con i colori reali da usare. Il lavoro si evidenzia soprattutto sul volto, mentre sul turbante e sulla casacca si notano segni di pennellate, prova di un lavoro più corposo. Qualche attento osservatore potrebbe farmi notare dove sia finita la chiazza chiara vicino al labbro (non presente nella mia versione e nemmeno su quella pre-restauro dell’originale). L’osservazione è correttissima. Purtroppo il restauro fatto all’opera sembra abbia asportato le raffinatissime velature di incarnato che il pittore aveva fatto sulle zone biancastre. In questo modo è venuta fuori la chiazza chiara. Io ho cercato di riprodurre il più possibile la pittura di Vermeer con le sue stesse velature ed ho scelto di rimanere il più possibile fedele alla versione dell’originale. Sempre in base alle foto in mio possesso.

Prima fase.  Ho eseguito un underpainting monocromatico per stabilire il chiaroscuro.

03/04/2017    Another step…

Opera finita

Copia di “La ragazza con l’orecchino di perla”
Omaggio a Johannes Vermeer (Delft 1632-1735)
Olio su tela con tecnica fiamminga.
cm 35 X 45.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *